Renditi visibile durante le corse notturne !


Porre attenzione alla qualità dell'equipaggiamento

La notte è ostile. È la percezione che hanno coloro che corrono di sera. Soprattutto quando è la prima volta !

Si presume che chi corre nell'oscurità sia perfettamente equipaggiato. Non vai a fare un semplice footing in pieno giorno, nel parco vicino casa.

Innanzitutto, vedere ed essere visti. La lampada frontale o la cappelino luce sarà la tua compagna durante la corsa notturna. Due consigli : non badare a spese e ricordati delle pile di ricambio (è consigliabile  ripetere più volte, senza luce, i movimenti che permettono di cambiarle).

In seguito, munisciti del materiale consigliato (quello indicato dagli organizzatori) : un fischietto, una coperta di sopravvivenza, un telefono cellulare. E se sei freddoloso, guanti, berretto o antivento. Non tralasciare uno spuntino e il modo in cui gestirai l'alimentazione durante la corsa.
 

Fare una ricognizione minuziosa del percorso

Un must assoluto. Ora è possibile informarsi a priori : pendenza del terreno sui diversi punti del percorso, natura del terreno, posizionamento esatto dei ristori e delle postazioni di soccorso…

Studia la tua copia e impara a memoria lo sforzo futuro ! Devi essere in grado, prima di partire, di sapere esattamente ciò che ti aspetta. Non dimenticare che l'oscurità stravolgerà tuoi punti di riferimento e che non sarai mai troppo prudente.

 

Rispettare le istruzioni di sicurezza

Le gare notturne sono spesso precedute da numerosi messaggi inviati ai concorrenti. Meteo, natura del terreno, precauzioni da prendere (indumenti supplementari da portare con se, strada da percorrere in caso d'abbandono…) : solo gli organizzatori sanno dove ti appresti a mettere i piedi. Obbedire alle loro istruzioni di sicurezza è sinonimo di buon senso.

Non colpevolizzarti se sei eccessivamente prudente. Segui il tuo istinto e prenditi tempo per:
- Porre delle domande ai volontari che sono presenti sul percorso.
- Chiamare le squadre di soccorso in caso di malessere o di semplice defaillance.
- Chiamare il numero verde /d’urgenza, generalmente messo a disposizione dei concorrenti durante le gare notturne.

 

Riconoscere i propri limiti

Probable, Probabilmente, se ti allinei su una corsa notturna, ci sarà una parte di percorso sconosciuta. È un viaggio innanzitutto interiore, perché la vista degli oggetti si limita ad alcuni metri, illuminati dalla lampada frontale.

È importante saper apprezzare, in maniera molto precisa, i propri limiti, per gestire il proprio sforzo ed evitare di incorrere in eventuali pericoli. Se puoi, rimani a contatto con altri corridori. Mantieni i tuoi sensi svegli. Correre la notte è un'esperienza veramente straordinaria !

Non temere lo spaesamento, che consiste nel cambiare scenografia e dimensione. Correre la notte offre molte sensazioni belle da vivere e da apprezzare, prendendo le adeguate precauzioni.

 

Illumina le tue corse con Kalenji !

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vota
INIZIO PAGINA